UN NUOVO MODELLO DI BUSINESS PER ITER


Si è concluso il progetto per innovare il modello di business di ITER



Se non si innova, si è costretti a inseguire!
 E a fallire più facilmente.

Philip Kotler 

ITER è una realtà aziendale presente sul territorio reggiano dal 2006 che si è sempre contraddistinta per la professionalità e la qualità dei servizi offerti, nel rispetto dei valori di trasparenza, condivisione ed etica professionale.

A Settembre del 2015 Massimo Ghirardini e Matteo Magnani mi hanno contattato per una consulenza, chiedendo il mio supporto per iniziare un processo di miglioramento al fine di consentire ad ITER di esprimere al massimo il proprio potenziale.

Dopo un paio di incontri di CHECK-UP, abbiamo definito un percorso di INNOVAZIONE del MODELLO di BUSINESS di ITER utilizzando come strumento il BUSINESS MODEL CANVAS, con il quale abbiamo analizzato tutti i processi aziendali a partire da quelli che coinvolgono l’area tecnica e i servizi offerti fino al commerciale e marketing.

 

Il Business Model Canvas è uno strumento particolarmente efficace e rapido, utilizzato dalle piccole imprese fino alle multinazionali, ed ufficialmente riconosciuto a livello internazionale che, utilizzando un metodo basato sul LINGUAGGIO VISUALE, risulta immediato e comprensibile anche ai non addetti, favorendo il coinvolgimento e la condivisione.

Con ITER abbiamo stabilito un piano di incontri, durante i quali abbiamo gradualmente affrontato i diversi elementi del Business Model Canvas.

Siamo partiti dalla domanda:

“Per quale ragione i clienti dovrebbero rivolgersi a noi e non ad altri?”

Abbiamo affrontato per primo il VALORE OFFERTO e, nonostante ITER disponesse già di elevati standard qualitativi a livello di prodotti e servizi offerti, abbiamo individuato il reale valore da trasferire ai clienti, quello per cui i nostri clienti ci apprezzano già e quello da migliorare per fidelizzarli sempre di più.

Abbiamo quindi analizzato CHI erano i nostri clienti individuando il target di ITER per segmento e settore, prendendo consapevolezza dei nostri specifici skill e competenze.

Proseguendo il nostro percorso abbiamo analizzato un altro elemento molto importante: le RELAZIONI con i clienti e abbiamo definito come potevamo migliorare il rapporto comunicativo e il coinvolgimento, affinché tutto il Valore potesse essere trasferito ai clienti più efficacemente.

Altra tappa fondamentale è stata l’analisi dei CANALI, ovvero i mezzi con cui trasferire il nostro valore. Il primo passo è stato realizzare il nuovo sito web: rinnovato nella grafica e, soprattutto nei contenuti aprendo la strada ad un nuovo modello comunicativo, basato sul WEB ed esteso anche ai Social.

Poi abbiamo definito le ATTIVITA’ necessarie per rendere operativo ed efficace il nostro modello di business ed individuato i potenziali PARTNER con cui stabilire collaborazioni strategiche, tecnologiche e commerciali al fine di aumentare la qualità e la tipologia di valore offerto.

Infine, abbiamo messo a budget tutte le componenti possibili di COSTO per le risorse, attività e canali confrontandole con le voci dei RICAVI che, insieme al grado di soddisfazione dei nostri clienti, misureranno il SUCCESSO del nuovo Modello di Business.

Ora siamo entrati nella piena fase attuativa del progetto e cominciamo a vedere i primi risultati.

La realtà aziendale di ITER è composta da circa dieci collaboratori, che abbiamo coinvolto attivamente con il risultato di rendere il gruppo più coinvolto e consapevole del percorso di innovazione intrapreso, favorendo l’affiatamento e il lavoro del gruppo.

Abbiamo migliorato le relazioni e attivato i nuovi canali, soprattutto il WEB con il nuovo Blog attivando un servizio di Newsletter periodico per facilitare ITER a stabilire con i propri clienti un nuovo rapporto, più aperto e moderno, fornendo servizi e informazioni di reale utilità, non solamente pubblicitari.

La strada verso l’innovazione che abbiamo intrapreso ha visto il coinvolgimento di nuove risorse, umane e tecnologiche, mediante l’assunzione di nuovi collaboratori e l’introduzione di strumenti e metodi di Project Management, come JIRA e SCRUM (guarda il video su YouTube) con i quali abbiamo fin da subito ottenuto un miglioramento, ottimizzando i processi interni e di conseguenza la puntualità nel rispetto delle scadenze dei progetti.

Sul piano commerciale abbiamo avviato nuove partnership per ampliare ulteriormente la già vasta gamma di prodotti e servizi a catalogo, con le quali ora ITER può rispondere sempre meglio alle richieste delle aziende, sia clienti e potenziali.   

Come ogni processo di innovazione è però ancora presto per tirare le somme, la direzione intrapresa è sicuramente quella giusta e in ITER siamo tutti convinti che i risultati ci daranno ragione.

Concludendo posso dire che lavorare in aziende come ITER, dove si respira entusiasmo e voglia di fare e, dove tutti ti dimostrano stima e fiducia sempre crescenti, non può che produrre risultati positivi e capacità di affrontare al meglio le turbolenze dei mercati.

Ringrazio quindi, ricambiando la stima e con profonda simpatia, Massimo Ghirardini, Matteo Magnani e tutto il team di ITER per la collaborazione e la passione profusa in questo progetto.

 

Autore

Marco Gentilini

www.marcogentilini.com

Chi è in poche righe

E' un professionista della vendita che, dopo trent’anni anni di esperienza sul campo, ha deciso di trasmettere le sue conoscenze commerciali e marketing.

Si è tolto la maglietta da giocatore e ha indossato la tuta da allenatore per aiutare le aziende a “vendere di più e meglio”, con maggiori profitti, meno costi ma, anche e perché no, con meno fatica e più soddisfazione, sfruttando al massimo il WEB e la tecnologia come supporto alla vendita.

Se vuoi scoprire di più vai sul mio blog: www.marcogentilini.com
Oppure social Linkedin, Facebook, Google+, Twitter

 Se ti è piaciuto l'articolo condividilo con colleghi e amici

Hai qualche domanda per noi? Compila il form qui sotto


I campi contrassegnati da * sono obbligatori.
Cliccando su "Invia" accetti le condizioni della privacy.

Invia