DASHBOARD e CRUSCOTTI: i moderni “ferri del mestiere” per IMPRENDITORI e MANAGER


In azienda si devono spesso prendere decisioni fondamentali sulla base di INFORMAZIONI INADEGUATE perché manca la VISIBILITÀ GLOBALE sui DATI STRATEGICI.

Spesso tali dati sono DISOMOGENEI e COMPLICATI da leggere e da interpretare, rendendo difficile il compito decisionale che spetta all’imprenditore o al manager.

A questa situazione si può porre facilmente rimedio usando strumenti e metodi, non certo nuovi ma, ancora troppo poco utilizzati, come la BUSINESS INTELLIGENCE.


Ma CHE COS’È la BUSINESS INTELLIGENCE?

“Business Intelligence” è un termine introdotto nel 1989 da Howard Dresner, di Gartner Group, per descrivere un insieme di CONCETTI e METODOLOGIE atti a SOSTENERE il PROCESSO DECISIONALE”.

Mintzberg, studioso di fama internazionale e creatore della teoria del “Loop Manageriale”, dice che i manager non hanno tempo per organizzarsi e studiare la propria attività, operano in modo disorganizzato e sono sempre molto occupati.

La Business Intelligence ha come obiettivo quello di concentrare gli sforzi dei manager ad analizzare informazioni per prender DECISIONI IN TEMPI RAPIDI senza perder tempo per recuperarle.

“Se non disponi di DATI hai solo delle OPINIONIEnrico PavanWeb Analyzer


Ma i dati da soli non bastano, aggiungiamo noi, servono  le INFORMAZIONI!

Ormai i sistemi gestionali moderni come gli ERP e i CRM producono un’enorme QUANTITÀ e VARIETÀ di dati (BIG DATA) che, se sommati a quelli provenienti dai comparti produttivi con l’avvento dell’INDUSTRY 4.0, potrebbero diventare INUTILI se non opportunamente ORGANIZZATI secondo gli indicatori KPI che riteniamo utili per il nostro BUSINESS.

Quindi QUALI INFORMAZIONI servono ai MANAGER? La risposta in questo caso è molto semplice ovvero servono INFORMAZIONI UTILI a prendere delle DECISIONI!


Ma per capire come possiamo TRASFORMARE i DATI in INFORMAZIONI UTILI dobbiamo sapere quali sono le DOMANDE che si pongono tutti i giorni Imprenditori e Manager che devono decidere in QUALE DIREZIONE ANDARE come ad esempio:

  • Ci stiamo GUADAGNANDO o ci stiamo PERDENDO?
  • Qual è l’ANDAMENTO rispetto allo stesso periodo nei 3 ANNI PRECEDENTI?
  • QUALI sono i PRODOTTI che stiamo VENDENDO di PIÙ e DOVE?
  • QUALI sono i PRODOTTI/COMMESSE che mi danno PIÙ (o MENO) MARGINALITÀ?
  • QUANTO incidono i COSTI di PRODUZIONE sul PRODOTTO/COMMESSA?
  • QUALI sono i clienti che NON COMPRANO PIÙ quel prodotto da n.MESI o n.ANNI?
  • QUALI sono i CLIENTI/COMMESSE a maggior RISCHIO FINANZIARIO?

“IN POCHE PAROLE NON SERVE CHIUDERE LA STALLA QUANDO I BUOI SONO SCAPPATI…BISOGNA BLOCCARLI QUANDO HANNO LA TESTA FUORI!”

 Adesso qualcuno potrebbe dire ..Ehh si ma adesso con gli ERP moderni questi dati “me li danno in pochi minuti…basta chiederli..!”

VERO finchè tutto VA BENE ma…, potrebbe esserci bisogno di APPROFONDIRE ed entrare più nel merito dei dati cercando di SCOPRIRE il PERCHÉ stanno succedendo certe cose.

A questo punto hai TRE alternative:

1.   Richiedere di nuovo alla sfortunata impiegata di turno l’ENNESIMA STATISTICA raggruppata per quello e per quell’altro e magari su EXCEL, perché nelle miriadi di statistiche che propone l’ERP quella che ti serve non c’è …ed è quasi sempre così..!

2.   Fare un CORSO ACCELERATO sull’ERP per imparare a farsi le statistiche da soli…che poi la volta dopo non ti ricordi più come si fa e torni a chiedere all’impiegata..:-(

3.   Oppure puoi utilizzare un sistema SEMPLICE, PRATICO e VELOCE come la BUSINESS INTELLIGENCE dove con POCHI CLICK ottieni quello che vuoi.

Analizziamo a questo punto quest’ultima opzione, cioè quella che prevede l’utilizzo della BUSINESS INTELLIGENCE.

I sistemi BI di ANALISI dei DATI di ultima generazione, consentono effettivamente di effettuare con estrema semplicità analisi complesse e MULTIDIMENSIONALI dei dati. 

Questo significa che non vengono relazionati fra loro due sole entità per volta (ad esempio clienti per prodotto), ma un numero maggiore di entità (ad esempio clienti per categoria, prodotto, zona, magari raffrontati su più periodi anno/mese), rappresentati in un uno SPAZIO MULTIDIMENSIONALE e magari sotto forma GRAFICA molto più immediata ed INTUITIVA.

E vale sempre il DETTO: Un’IMMAGINE vale MILLE PAROLE!




Questi strumenti, che si avvalgono di nuove tecnologie di DATAWAREHOUSE e di BUSINESS ANALYTICS, permettono di AGGREGARE le INFORMAZIONI con semplici operazioni che, in realtà, generano query anche molto complesse che però risultano TRASPARENTI e FRUIBILI anche per l’UTENTE MENO ESPERTO.


Giusto per rendere il concetto, è un po’ quello che fanno le APP dei nostri ormai inseparabili SMARTPHONE che, con POCHI TOCCHI di DITA, ci permettono di fare operazioni altrimenti impossibili ai comuni mortali.


In definitiva gli attuali strumenti di BUSINESS INTELLIGENCE consentono ai “knowledge worker” di operare in completa autonomia senza il supporto dei tecnici ICT

Questo AUMENTA ENORMEMENTE la PRODUTTIVITÀ e l’ACCESSO alle INFORMAZIONI da parte di quanti ne hanno effettivamente la necessità, senza la mediazione e la perdita di tempo collegata al ricorso di tecnici specialistici.

FINALMENTE con la Business Intelligence puoi avere i DATI che VUOI COME li VUOI!



Se vuoi APPROFONDIRE e TOCCARE con MANO come con la BI puoi diventare “PILOTA del tuo BUSINESS chiedici un incontro.

ITER
ha un’intera divisione specializzata di consulenti, la WAY, dedicata alla BUSINESS ANALYTICS, che ti può aiutare a trovare lasoluzione su misura per te!

    Contattaci